Home PageTendenze e curiositàL’eleganza unica di Savile Row, la via sartoriale londinese più celebre

Se davanti a un capo sartoriale vi soffermate a osservarne i dettagli oppure se amate gli abiti realizzati su misura, allora c’è un posto Londra che dovreste assolutamente visitare: Savile Row. Se ci siete già stati vale davvero la pena di tornarci: è il fulcro della storia sartoriale inglese. Le sartorie che si affacciano su questa strada hanno dettato lo stile in Europa per anni e continuano a farlo tuttora. Qui, tanta è l’eleganza, che ci si perde! Ecco qualche utile spunto.

Le vetrine sartoriali con lo stile unico di questa strada

Lo stile “Savile Row” si può dividere in tre sottostili: Traditional Cut, Drape Cut e Exaggerated Cut.

Li potete vedere in queste sartorie: Gieves & Hawkes, Huntsman, Anderson & Sheppard, Henry Poole & Co, Chittleborough & Morgan, Richard Anderson Dege & Skinner o Richard James.

Il Traditional Cut è il taglio più antico e tradizionale, che si rifà alle uniformi militari inglesi, che proprio qui erano prodotte. Lo riconoscete dalle spalle robuste, la vita stretta e la giacca lunga. Il Traditional Cut slancia e aggiunge altezza, dunque è adatto a chi cerca un abito su misura che snellisce.

Il Drape Cut veste più morbido. Le spalle sembrano più rilassate (l’imbottitura è minima) e le maniche sono più larghe. Ha il merito di creare una silhouette molto naturale.

L’Exaggerated Cut è il più moderno. Nasce negli anni ‘60/’70 grazie alle celebrità che popolavano questa strada. La spalle sono larghe e rivolte verso l’alto, e i risvolti sono esagerati. È creato per stupire.

Cos’altro vedere a Savile Row

Abbiamo parlato di celebrità perché in questa strada ci sono altri luoghi che meritano di essere visti. Al civico 3 c’era l’etichetta discografica dei Beatles, che proprio sopra uno dei tetti di questa strada tennero un celebre concerto. Al civico 1 c’era la sede della Royal Geographical Society, da cui partirono alcune famose spedizioni britanniche.

Tags: , , , ,