Home PageBeautyBarba, gli oggetti indispensabili per prendersene cura

In:Beauty

Anche se le ultimissime tendenze vogliono un’inversione di rotta (vedi i volti freschi e glabri visti sfilare nelle ultime settimane della moda maschile)la barba continua a fare proseliti.
Nelle più classiche corta e con il pizzetto, ma anche in versione XXL con il modello “ducktail” (lunga almeno 5 cm e a punta) e “boxata” (folta e piena, lunga diversi cm, che segue la forma della mascella) il rischio rimane quello di sembrare incolti e spettinati. Vediamo gli occorrenti per coltivare la barba senza compromessi.

Pettine e spazzola: un po’ come per i capelli delle donne, la barba per essere resa lucida e composta deve essere spazzolata più volte, il mattino e la sera. Il pettine di legno è d’obbligo per i ritocchi, vietato invece quello in plastica che con la sua carica elettrostatica procura l’effetto contrario a quello voluto: attira lo sporco e rende indomabili i peli.
Se la barba è molto lunga, per una manutenzione quotidiana è inoltre necessaria la “military brush”: una spazzola di forma ovale con setole di cinghiale che oltre a pettinare, pulisce i peli ed energizza la pelle.

Oli e balsami senza risciacquo: dopo la doccia o il ritocco per profumare e ammorbidire i peli ispidi ci pensano questi sostituiti dell’aftershave che rendono più luminosa e morbida la barba.

Shampoo specifico: sì, esistono prodotti ad hoc. Da usare solo una o due volte la settimana così da non alterare l’equilibrio idrolipidico della pelle e stimolare la produzione di sebo.

Scrub: pulire a fondo la pelle del viso evita irritazioni e peli incarniti. Uno scrub periodico è quello che serve per dire addio a fastidiosi pruriti.

Forbice e trimmer: mantenere la forma della barba è il segreto del suo successo. Con la forbice si regolano baffi e peli ribelli, con il regolabarba si mantiene la lunghezza voluta e si aggiustano i lati al millimetro.


Nell’immagine, il nuovo look dell’attore Christian Bale

Tags: ,